sabato 30 aprile 2016

Piove


15 commenti:

  1. Eri nata quando uscì quel disco?

    RispondiElimina
  2. La musica inizia e i miei occhi automaticamente ai chiudono..
    Un evergreen.. :)

    RispondiElimina
  3. I Nirvana... ricordi adolescenziali :-)

    RispondiElimina
  4. .. e piove qualcosa che non ci possiamo aspettare, un'illusione del mondo e del freddo nel palato, una strategia degli occhi per cercare un riparo, il mimare di un dolore e l'afferrare una cicatrice quando il sangue scolora, "loro non hanno sensazioni" e la luce è un pugnale in questa attesa pallida, piove qualcosa che, con questo cattivo tempo, sappiamo non essere acqua ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ho scritto questo post, girovagando sono capitata sul tuo blog, ma ero troppo stanca per collegare le tue parole e cercare di capirne la forma.
      Le coincidenze, che cose belle.

      Elimina
  5. Risposte
    1. Allora posso prestarti un umbrella, oppure puoi venire da me, nella mia stanza c'è tanto sole :-)

      Elimina
  6. E' un tempo che adoro, specie dopo un periodo di mancanza di pioggia.
    Casa dolce casa!

    RispondiElimina
  7. Adoro questa canzone dei Nirvana!
    Ho appena scoperto il tuo blog e mi sono iscritta con piacere!
    Ti aspetto da me :)

    RispondiElimina
  8. la musica rock non è il mio genere..
    ti ho scoperta per caso..

    se vuoi passa da me

    RispondiElimina

Si io ti leggerò e-forse-risponderò;-forse eh?. Con affetto.

P.s. non sono interessata ad acchiappare followers e/o commenti, "passi da me? io passo da te e cincin, beviamo un caffé" non me ne fotte nulla di questi giochini spammosi, passo dove mi pare e quando mi pare.
Ma sopratutto non sono qui per convincere tizio e caio a cambiare idea e viceversa. Il gioco del io sono meglio-tu un cretino l'ho boicottato alle elementari. Baci volanti